Dalla mia cantina oggi ho scelto lui.
Rubino intenso. Profumi che si aprono dopo paziente attesa con l’immancabile tabacco essiccato, amarena, mora selvatica e prugna disidratata, seguiti da viole e rose appassite, note balsamiche di menta ed eucalipto, pepe bianco, cenni orientali con legno di sandalo ed ambra, poi ancora lacca, chiodo di garofano e alloro.
Palato di grande equilibrio ed eleganza, dai tannini finissimi e giovani, di estrema e sorprendente verticalità e persistenza. Complesso, senza mai esagerare, di grande bevibilità, la struttura si affina notevolmente a favore di un’anima ‘baroleggiante’. ❤️
Giovane? Si. Ma il mio palato non ha di certo paura dei tannini, anzi.